Blog: http://Pardo.ilcannocchiale.it

MOLLICHINA

Riccardo Barenghi, che si firma “Jena” sulla “Stampa”, ed è autore di sapide battute, giorno sette ha scritto:
"Obama: «Berlusconi è vecchio, brutto e nano». Poi precisa: «Era un grande complimento»".
Non discuto l'umorismo ma la battuta rivela un tanto involontario quanto innegabile razzismo. Infatti mette sullo stesso piano negativo quattro aggettivi: "vecchio", "brutto", "nano" e "negro".
Gianni Pardo
Barenghi mi ha risposto: "sullo steso piano ho messo non negro ma abbronzato, ed era un modo per ritorcere su berlusocni la sua pessima battuta..."
Ed io a mia volta:
Carissimo Barenghi, si accontenti dell'umorismo, perché sul piano
logico-linguistico ha torto. Se Obama fosse stato un bianco abbronzato, lei non avrebbe fatto la battuta. L'ha fatta perché "abbronzato" era un eufemismo, che si voleva spiritoso, per negro. E dunque per lei abbronzato/nero/negro sono equivalenti e tanto negativi quanto vecchio, brutto e nano. E lei s'è arrabbiato con Berlusconi perché significava appunto nero. Io ho solo esplicitato ciò che lei ha detto.
Possibile che un professionista dell'umorismo abbia bisogno di farsi spiegare cose simili?
Gianni Pardo


Pubblicato il 10/11/2008 alle 7.59 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web