Blog: http://Pardo.ilcannocchiale.it

L'INGLESE SUL CORRIERE DELLA SERA

  

Guido Santevecchi, sul “Corriere” di ieri 15 settembre, in un articolo che riguarda l’ortografia e la fonetica dell’inglese ("L'inglese e gli errori di spelling"), ha scritto: “Prendiamo due verbi che terminano per ‘e’ e che sono di quattro lettere, due consonanti e due vocali: ‘give’ (dare) e ‘love’ (amare). Il primo si pronuncia ‘giv’; in ‘amare’ invece la e finale si sente: ‘love’." A questo punto mi chiedo se questo signore conosca la lingua di cui parla. Infatti che nel verbo “love” si legga la “e” finale è una pura fantasia sua, che non condividerebbe nessuno che parli inglese. In fonetica il suono di “love” si rappresenta con una “l”, una “v” sotto sopra (o una “e” sottosopra, per gli americani) e una “v”. Al sig.Santevecchi, se si trattasse di italiano, chiederei in quale paese lo ha studiato; trattandosi di inglese, che è parlato in tutto il mondo, gli chiederei su quale pianeta.

Gianni Pardo     
Forum Scioglilingua del "Corriere della Sera".

Pubblicato il 15/9/2008 alle 16.21 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web